Questo è uno degli obiettivi raggiunti che più stanno a cuore ad ODA e per i quali l'Ente si autofinanzia senza supporti economici esterni. L'opportunità di rimettersi in gioco nel mondo del lavoro, specie se in un contesto protetto, diviene un elemento di stabilizzazione e gratificazione utilissimo al recupero dell'ospite. 

Le attività svolte interessano alcuni servizi quali, ad esempio, l’impiego presso le diverse cucine delle comunità ODA, oppure mansioni di segreteria nel comparto amministrativo dell’ente, così come la manutenzione delle aree verdi delle strutture ODA. 

In questo momento, in ODA, le borse lavoro attive sono più di dieci.