Noi sappiamo bene che la realtà degli anziani non è sempre corrispondente a certe immagini patinate e un po’ artefatte, ben lontane dai piccoli o grandi disagi di questa fase della vita (pure ancora piena di momenti belli e intensi) che certa pubblicità spesso propone.
E sappiamo bene come la scelta di lasciare la propria casa, i propri beni e gli oggetti carichi delle memorie di una vita, possa essere difficile, non solo per l’anziano, ma anche per i suoi cari, in particolare gli affetti più vicini, come i figli, che spesso vivono con senso di colpa e inadeguatezza questo passo che si rende necessario per le ragioni più disparate.
Questa consapevolezza è il nostro punto di partenza nell’accogliere, curare e servire gli ospiti nelle nostre strutture.

Noi proviamo, pur consapevoli dei nostri limiti, a far sì che la professionalità del servizio - sia esso l’accudimento quotidiano, la cura, la riabilitazione o l’intrattenimento ( garantito anche da costanti corsi di aggiornamento e perfezionamento per il personale), non sia mai disgiunta dallo sguardo amorevole, dal rispetto per sensibilità diverse e talora difficili, dall'empatia con la persona ospite, nel senso di compartecipazione solidale e attenzione ai suoi bisogni: sia fisici che psicologici. E anche dalla completa comprensione delle sensibilità, delle aspettative, e talora anche dei timori dei loro familiari.

E’ l’essenza del concetto di FARE BENE IL BENE che si pone come obiettivo il personale ODA: direttori, infermieri , educatori, o.s.s…
ODA gestisce tre strutture per anziani parzialmente non autosufficienti e totalmente non autosufficienti: Madonna del PozzoVilla Serena, Le Villette
Si trovano in tre angoli di Monferrato incantevoli, sulle colline patrimonio Unesco, di cui gli ospiti e i loro cari possono godere, sia negli spazi esterni che dall’interno delle strutture, grazie agli affacci delle camere sul verde e su paesaggi ricchi di pace.
Le famiglie degli ospiti hanno la serena certezza che la qualità della cura ai loro cari si accompagna alla piacevolezza del luogo in cui soggiornano. E che possono condividere con loro in qualunque momento della giornata, senza alcuna restrizione di orario di visita. Perché possa restare un po’ di quel “senso di casa” che non si vuole perdere.
Tutte le comunità sono accreditate con l’A.S.L. in modo definitivo e, dal marzo 2010, godono della certificazione di qualità in base alle verifiche condotte dall'ente CSQA srl, certificato n. 20110. Con la sorveglianza di quest’anno la certificazione è stata aggiornata agli standard ISO 9001:2015
Tutte hanno una carta dei servizi.
Queste le caratteristiche comuni alle strutture, ma visitale ora una ad una per conoscerle nei dettagli.